Studi architettura Milano

Studi architettura Milano
Studi architettura Milano

Milano diventa città di rilevante importanza a partire dal IV secolo e per tutto il  periodo comunale. Quando l’era dei Comuni si esaurì, toccò alle signorie degli Sforza e dei Visconti, far sì che la città rimanesse protagonista europea, fino al XV secolo.

E come era naturale in quegli anni, l’architettura andava di pari passo con l’importanza e lo sviluppo politico della città; era quello il periodo di grande splendore delle Signorie e delle dinastie che si contendevano il primato sullo scacchiere italiano anche con l’ingaggio di grandi nomi di artisti e architetti; molti rinunciarono anche al palcoscenico romano, per approdare alla corte dei Signori di Milano.

E a Milano approdò Leonardo da Vinci, affascinato dalla modernità della città lombarda, la cui vitalità dal ‘400 in poi non ha avuto arresti, e come lo sviluppo anche l’architettura.

Oggi gli studi di architettura di Milano sono proiettati verso la modernità, che sia però un perfetto consequenziale della grandezza del passato della capitale lombarda.  La vitalità e la modernità della città, ha comunque conservato tutto lo stile italiano, che l’a rendeva appetibile al genio architettonico, ingegneristico e pittorico del grande Da Vinci come ai moderni professionisti.

La professionalità dei professionisti milanesi, parte da una preparazione teorica di tutto rispetto, per poi inoltrarsi in specializzazioni e pratica di prim’ordine: la dimostrazione di ciò sta nel fatto che nel momento di peggior crisi edilizia che il nostro paese aveva affrontato da decenni in qua, la lasse professionale degli architetti a Milano non era in flessione, ma godeva di floridezza e fervore creativo.

Molti sono gli studi che  hanno al loro interno più professionisti: vere e proprie cooperazioni che mettono al servizio dei clienti tutta la loro professionalità, la loro esperienza e le loro risorse giungendo a risultati di grande spicco.

Lo studio Bollini, si avvale della creatività e dell’esperienza di professionisti dal livello elevatissimo , che riassumono nelle loro opere di arredamento d’interni tutta la vitalità e la modernità della capitale lombarda.  Il primo obiettivo, l’unico obiettivo di questo studio è la soddisfazione del cliente, la soddisfazione della sua aspettativa, della sua idea di spazio, della sua idea di bellezza unita a quella di estetica.

Come si muove uno studio di architettura nell’assolvere all’incarico che viene affidato?

La prima tappa è senza alcun dubbio  partendo da un incontro iniziale con i clienti, per arrivare a comprenderne le esigenze e i desideri; sopralluoghi e rilievi degli spazi sono una fase indispensabile per poter capire le possibilità di intervento e poter abbozzare un progetto, un’idea di quello che si vuol proporre. Le riunioni e gli incontri successivi sono tutti rivolti a proposte e verifiche delle idee progettuali applicabili ai singoli casi.

Coloro che si rivolgono a studi di architettura come quello di Bollini, vogliono che venga interpretato il loro sogno di abitazione o di lavoro; desiderano che si comprenda fino in fondo la loro idea di bellezza e di funzionalità fuse insieme da un’armonia che renda piacevole l’abitare uno spazio. Se si riesce a giungere a questo risultato, allora il lavoro è qualitativamente eccezionale e la soddisfazione non è solo del cliente, ma anche del professionista, che ha contribuito a realizzare un sogno.