Studio di architettura Milano

Studio architettura d'interni Milano
Studi architettura Milano

La parola architetto han un’etimologia greca: ἄρχω  che significa comandare e τέκτον  che significa costruttore; in breve il termine letteralmente vuol dire capo costruttore; completamente diverso dalla parola ingegnere che dal latino ingenium, macchina per lo più da guerra, indicava chi si occupava appunto delle macchine militari. E’ ovvio che con il passare dei secoli le due parole hanno assunto significati diversi, ma è da notare che mentre il termine architetto rimane immutato dal 1400 in avanti, il termine ingegnere, fino al secolo passato ha subito molte interpretazioni, rimanendo per lo più legato sempre a qualcosa di meccanico, o al massimo legato alla costruzione delle mura di difesa, in omaggio all’antica dizione latina.

L’architettura, nasce con la nascita dell’uomo e con esso si sviluppa e si rinnova, non rimanendo mai legata prosaicamente solo al bisogno di edificare case o chiese o palazzi, ma intersecando quel bisogno naturale dell’essere umano di vedere intorno a sé il bello, specie in quelle realizzazioni che gli sono più vicine, come la propria abitazione o il luogo di culto o il luogo pubblico che gli necessita per la sua vita nella società. Sono sempre stati gli architetti a dare lustro a potenti e Signorie, nel corso dei secoli con le loro grandi realizzazioni: si pensi al Bernini, al Palladio, per citarne alcuni che tutti conosciamo per le loro magnifiche realizzazioni, che ancora oggi sono l’orgoglio dell’Italia.

Ecco, i loro studi erano fucine di idee e di realizzazioni potenti e magnifiche e con gli anni hanno portato ad eredi come Le Corbusier o Piano. Basta solo elencare questi nomi per comprendere come gli studi di architettura siano l’immagine della società in cui operano. Confrontarsi con il genio del passato non è mai facile, e lo è ancora meno se le opere di quei geni sono ancora sotto i nostri occhi: immortali e bellissime, mai anacronistiche; ma il tempo va avanti, la società si evolve e l’architettura deve essere l’effige di quella società; per questo gli studi di architettura, negli anni hanno sperimentato, hanno progettato, hanno realizzato opere di grande respiro innovativo, per rendere visibile l’anima della società in cui operavano.

Non sempre ci sono riusciti, è vero, ma la spinta evolutiva e modernizzante dell’architettura ha comunque fatto da veicolo per interpretare il desiderio di innovazione e modernizzazione. La nuova concezione degli spazi, la moderna concezione della fruibilità degli ambienti, ha permesso al Paese di continuare ad essere esempio di bellezza e stile anche dopi i geni del passato, ha permesso al Paese di non fossilizzarsi in un passato importante e straordinario ma che va comunque superato. Lo studio di architettura ha avuto la sua importanza nella creazione dello stile Made in Italy, e continua ad essere fondamentale nelle concezioni di una nuova urbanità che deve stare al passo con i tempi, con le diverse esigenze della società, con il bisogno di legare insieme bellezza e praticità.