Arredare il soggiorno

Arredare il soggiorno: leggerezza, luminosità e spazi

Le abitazioni e il loro arredamento, riflettono i cambiamenti delle società. Ogni zona della casa definisce non solo uno spazio fisico, ma anche uno spazio temporale. Un’epoca e un momento in cui vivere gli ambienti e gli arredi. Gusti estetici, tendenze e stili sono cambiati, così come sono mutate le esigenze della vita e della quotidianità. Da queste dipendono, di conseguenza, funzionalità di arredi e complementi e spazi da ricreare e sfruttare al meglio. Per questo motivo oggi arredare il soggiorno non è l’equivalente, in termini pratici ed estetici, di quando lo stesso compito doveva essere assolto dieci, venti, o trenta anni fa.

Per una zona living contemporanea oggi è ricercata e richiesta eleganza, attenzione e punti luce. Creare spazi delimitati è altrettanto fondamentale. Queste caratteristiche dipendono, in buona parte, dagli spazi a disposizione, dagli accostamenti, dalle disposizioni, dall’illuminazione e dal colore. Ogni singola peculiarità è sfruttata al meglio avvalendosi dell’ausilio di un progettista d’interni, che intervenga in modo risolutivo con suggerimenti, orientamenti e alternative messe a disposizione in funzione del progetto finale. Oggi molte aziende leader nel settore dell’arredamento d’interni e del design, basano le loro creazioni su una moltitudine di caratteristiche fondamentali per la resa visiva d’impatto di un ambiente. Aziende come Porro, Rimadesio e Living Divani, creano delle nuove dimensioni regolate dall’armonia di movimenti perfetti, in cui lo spazio è trasformato in base ai propri desideri e alle proprie esigenze e le superfici si rivelano soluzioni per contenere.

La nuova frontiera dei colori

I colori sono l’essenza più profonda di un soggiorno. Sono il portale d’ingresso verso la nuova dimensione che l’ambiente deve assumere. Attirano l’attenzione, staccano dalla solita monotonia e creano profondità e tridimensionalità. Oggi non siamo più legati alla solita monotona parete bianca perchè abbiamo invece a disposizione molte altre soluzioni più allettanti e soddisfacenti. La carta da parati è una di queste.

Colorata, leggera e multidimensionale, crea effetti impensabili e proietta la zona living verso un’importanza diversa, più rilevante e proporzionata. Ne è un esempio il Soggiorno in Villa“, un magnifico lavoro firmato Living Divani. Una composizione unica creata con tappeto e tende Woodnotes e una splendida carta da parati Wall&Deco. Ed è proprio la carta da parati che, in questa atmosfera, regala la giusta ed elegante decorazione alla sala, sottolineandone la raffinatezza intrinseca, palesemente esposta sotto gli occhi di tutti, ma mai sfoggiata con arroganza.

I colori non si mescolano semplicemente nell’ambiente, ma diventano essi stessi l’ambiente e l’arredamento. Sono parte integrante della composizione visiva. Dettagli di stile in parete che esaltano i complementi e il mobilio, stagliandosi come uno sfondo stellato di luminosa bellezza. Basta guardare, ad esempio, l’intenso verde acqua delle pareti della “Villa in campagna”, dove il vasto soggiorno si apre totalmente sul giardino attraverso una grande finestra a scorrimento e la profondità delle pareti prende parte al gioco dei volumi creato con il resto dell’arredo.

L’Importanza dell’illuminazione e dei colori: giochi di luci ed ombre

Nell’arredare il soggiorno, zona centrale della quotidianità, svolgono un ruolo di assoluta importanza i colori e l’illuminazione. L’illuminazione è molto spesso sottovalutata, o addirittura trascurata, l’illuminazione crea spazi, definisce contorni, delinea aree e sottolinea particolari estetici molto rilevanti. Luci ed ombre hanno la capacità di giostrare le dimensioni degli spazi, mettendo più o meno in risalto determinate zone di interesse.

La luce crea tridimensionalità, conferendo la corretta profondità agli ambienti e definendo aree ben precise. Lo studio tecnico dell’illuminazione di un soggiorno crea stupendi effetti ottici che “ingannano” la vista e trasformano gli spazi. L’illuminotecnica è una particolare disciplina, tecnica-scientifica, che si occupa dell’illuminazione degli spazi interni ed esterni. Questa sfrutta sia la luce naturale, che quella artificiale. L’illuminotecnica, assieme ad altre discipline come fisiologia, psicologia, architettura, design ed elettrotecnica, è fondamentale per arredare il soggiorno in modo completo e definito.

Fare luce sull’arredamento

A ciascuna area la propria illuminazione, che deve essere studiata e progettata tenendo conto delle diverse situazioni e necessità.  Ad esempio, dove è necessario creare momenti di socialità, azioni quotidiani ordinarie e gesti naturali, meglio scegliere un’illuminazione diffusa, che si diffonda in tutte le direzioni in maniera uniforme. Altre soluzioni ottimali sono invece raggiunte grazie all’ausilio dei faretti da incasso, o per una luce mirata, che evidenzia particolari e mette in risalto dettagli d’autore.

Sorgenti luminose costituite da singole lampade da tavolo, come la Lampada Curl, progettata e realizzata da Luceplan, che integra uno speciale modulo LED in grado di variare la temperatura della luce bianca. L’interruttore, posizionato al centro della base, svolge anche la funzione di dimmer. Oppure come la Lampada Costanza, con stelo in alluminio, paralume intercambiabile e dimmer sensoriale che ne regola l’accensione e lo spegnimento, passando per ben quattro diversi livelli di intensità luminosa. O ancora la Lampada a sospensione Illan, rivelazione al Salone Satellite nata dalla geniale collaborazione tra Luceplan e l’ungherese Zsuzsanna Horvath. Una lampada a sospensione che sembra fluttuare nell’aria, leggera e incorporea come una nuvola.

Arredare il soggiorno: definire gli spazi con i mobili

L’arredamento interno è quindi un insieme eterogeneo di moltissimi elementi: illuminazione, mobili, complementi d’arredo e arredamento tessile. Lo ha capito bene un’affermata azienda come Rubelli, che ha fatto dell’arredamento tessile uno stile inconfondibili. Gli arredi creano spazi, aumentano la capacità e delineano gli ambienti. Non devono essere percepiti come ostacoli, o impedimenti, ma come naturale proseguimento nelle disposizioni lineari e strutturali di una stanza.

Per definire un ambiente e arredare il soggiorno prima di tutto è necessario definirne le zone a seconda delle varie funzioni. Un soggiorno è caratterizzato da diversi sotto ambienti: zona relax, area tv, zona meeting per un tradizionale tè del pomeriggio o per scambiare due chiacchiere con amici ed ospiti, zona pranzo nel caso di ambienti condivisi, ecc… Ciascuno di questi può essere inquadrato e definito attraverso determinati mobili e precise sedute. Console, divani, poltrone, tavolini, colori, carte da parati, ecc… Stabiliscono spazi e conferiscono struttura.

Grandezza e forma

Le diverse aree di uno stesso soggiorno possono quindi essere sviluppate a seconda della loro grandezza e della loro forma. Forme e dimensioni che i mobili stessi possono dare. L’importante è partire da un progetto di base strutturato e definito, che tiene conto di ogni singolo elemento nella propria singolarità, ma anche dell’importanza di ciascun componente in relazione a tutti gli altri.

Se è vero che la scelta degli arredi e la loro disposizione all’interno di un soggiorno è dettata da esigenze funzionali, è altrettanto vero che l’estetica riesce ad influenzare, positivamente o negativamente, l’umore delle persone che vivono quello stesso ambiente. Di conseguenza estetica e praticità nell’arredamento cambiano a seconda dello stile di vita e delle necessità, ma anche e soprattutto in base a sensazioni e stati d’animo. Emozioni che possono essere modulate anche in base alla scelta dell’arredamento e del design con il quale ci circondiamo.

1 Comment

Join the discussion and tell us your opinion.

Tessuti d’arredamento – la perfetta trama del design contemporaneo
23 Settembre 2021 at 11:22

[…] giusta. Non occorre rivestire interamente il divano per cambiare aspetto al soggiorno. Arredare il soggiorno può essere fatto in diversi modi, esistono molte soluzioni. Una di queste, ad esempio, consiste […]

Call Now Button